Come scegliere la biancheria da letto

Come scegliere la biancheria da letto

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli

Guida scritta da:

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli

73 guide

Set di lenzuola, copripiumoni, federe per cuscini... la biancheria da letto contribuisce al comfort del sonno ma anche all'arredamento della camera. Ma come scegliere le dimensioni giuste? Quali colori e fantasie? E quali materiali scegliere tra il percalle, la flanella di cotone e il lino? Ecco i nostri consigli.

Caratteristiche importanti

  • Dimensioni dei singoli elementi
  • Biancheria da letto in cotone
  • Biancheria da letto di lino
  • Biancheria da letto in policotone
  • Colori, motivi e temi
Scopri le nostre lenzuola!

Sono diversi i criteri di cui tener conto nella scelta della biancheria da letto, a partire dalle dimensioni del letto. Il lenzuolo con angoli ad esempio deve coprire perfettamente il materasso, anche nello spessore. Anche il lenzuolo sopra e il copripiumone dovranno essere scelti in base a queste dimensioni, mentre le federe naturalmente dovranno adattarsi al cuscino.

Senza dimenticare le federe per cuscino a rullo, che presentano dimensioni identiche al cuscino se chiuse a ogni estremità, mentre saranno più lunghe se devono essere graziosamente annodate.

Il materiale della biancheria da letto è un altro aspetto importante. Esiste la possibilità di scegliere il classico cotone, disponibile in diverse qualità di tessitura. La cosa principale da ricordare è che più alto è il numero di fili per cm², più resistente sarà la biancheria da letto: dal cotone 100% a 57 fili al raso di cotone estremamente morbido, passando per il percalle di cotone, la flanella di cotone chiamata anche jersey di cotone, tessuto molto apprezzato per i lenzuoli con angoli per via della sua elasticità.

Il policotone coniuga i vantaggi del poliestere e del cotone per una biancheria da letto pratica da usare e il lino è molto apprezzato per il suo aspetto naturale e le sue qualità termoregolatrici.

Infine, ci sono i colori e le fantasie della biancheria da letto che saranno scelti secondo i propri gusti, ma anche in base all'arredamento della camera.

Scopri il catalogo ManoMano
Biancheria da letto

Dalle dimensioni dei materassi e dei cuscini dipendono le dimensioni della biancheria da letto.

Il lenzuolo con angoli

Le dimensioni del lenzuolo con angoli dipendono dalla larghezza e dalla lunghezza del materasso:

  • 90 × 190 cm,
  • 90 × 200 cm,
  • 100 × 190 cm,
  • 100 × 200 cm,
  • 120 × 190 cm,
  • 120 × 200 cm;

per un letto singolo, il lenzuolo con angoli avrà le seguenti misure:

  • 140 × 190 cm,
  • 140 × 200 cm,
  • 150 × 200 cm;

per un letto matrimoniale, potrai scegliere tra:

  • 160 × 200 cm,
  • 180 × 200 cm,
  • 200 × 200 cm.

Dovrai anche fare attenzione all'altezza delle cuffie, cioè gli angoli del lenzuolo che avvolgeranno il materasso. In genere tale altezza è di 27 cm, ma può arrivare a 32 cm per i materassi più spessi.

Il lenzuolo sopra 

Anche in questo caso, le dimensioni dipendono da quelle del materasso:

  • Per un letto singolo, le dimensioni classiche del lenzuolo sopra saranno di 180 x 290 cm.
  • Per un letto ad una piazza e mezza, largo 120 o 140 cm, scegli un lenzuolo da 240 x 300 cm.
  • Per un letto matrimoniale da 160 cm, puoi optare per un lenzuolo da 270 x 300 cm.

Il copripiumone

Il copripiumone deve essere adatto alle dimensioni del piumone per evitare che quest'ultimo "vaghi" all'interno:

  • Per un letto singolo, scegli un copripiumone da 140 x 200 cm o un copripiumone da 200 x 200 cm se preferisci un piumone largoche scenda su ogni lato del letto.
  • Per un letto matrimoniale, le dimensioni partono da 200 x 200 cm, aumentando fino a 240 x 200 o 240 x 220 cm. Per un letto King Size, scegli un copripiumone da 260 x 240 cm.

Federe per cuscino tradizionale e federe per cuscino a rullo 

Le dimensioni delle federe per cuscino tradizionale devono corrispondere alla forma e alle dimensioni del cuscino senza calcolare gli eventuali volant: sono dunque da 65 x 65 cm per un cuscino quadrato, e 50 x 75 cm per un cuscino rettangolare.

Una federa per cuscino a rullo chiusa alle due estremità deve corrispondere perfettamente alle dimensioni del cuscino a rullo, mentre una federa aperta alle due estremità deve essere più grande del cuscino su entrambe le estremità per consentirne la legatura.

Nella scelta del materiale della biancheria da letto si deve tener conto di diversi criteri: i propri gusti, naturalmente, ma anche i possibili vincoli di manutenzione o il prezzo.

Il cotone

Il cotone è il materiale tessile più utilizzato al mondo, sia per la biancheria da letto che per il prêt-à-porter. Tuttavia, è disponibile in diverse qualità di tessitura, in quanto più alto è il numero di fili per cm², più fitta è la trama e quindi più resistente e morbida è la biancheria da letto:

  • il cotone 100% a 57 fili, è la qualità standard del cotone;
  • il percalle di cotone, in cui il numero di fili aumenta a circa 80 fili per cm² per una biancheria da letto perfettamente opaca e setosa, che offre un'eccellente durata nel tempo;
  • il raso di cotone, con circa 110 fili per cm², è un materiale molto morbido, particolarmente isolante, resistente e di facile manutenzione;
  • la flanella di cotone, anche detta flanella pilou: si tratta di un soffice materiale ottenuto con un tessuto di cotone spazzolato. Molto morbido, è perfetto per l'inverno perché non è mai freddo al tatto;
  • Il jersey di cotone non è un tessuto, ma una maglina, ottenuto con una lavorazione dei fili di cotone che rende il tessuto elastico. Si tratta quindi di un materiale che viene ampiamente utilizzato per i lenzuoli con angoli che non si deformano più con l'uso e i lavaggi.

Il lino

Il lino è una fibra ecologica, la sua coltura non richiede né irrigazione, né fertilizzanti. Tuttavia, la biancheria da letto di lino è anche un ottimo termoregolatore: conserva il calore in inverno e rimane fresco d'estate. Assorbe l'umidità in maniera eccellente, senza risultare umido ed è inoltre molto resistente.

Sebbene si ammorbidisca progressivamente dopo ogni lavaggio, la biancheria da letto di lino risulta un po' ruvida quando è nuova. Bisogna anche tener conto del suo prezzo, che è un po' più alto di quello di un modello in cotone.

Il poliestere-cotone

Conosciuto anche come policotone, questo materiale combina fibre sintetiche e cotone per sfruttare i vantaggi di entrambi. La biancheria da letto in policotone è quindi leggera, morbida e di facile manutenzione. Praticamente senza pieghe - non è necessario stirarlo - è a prova di lavaggio e si asciuga rapidamente. È anche economico.

In questo ambito, è soprattutto una questione di gusti. L'imperativo è abbinare la biancheria da letto all'arredamento della camera. Quindi, se l'arredamento è colorato o a motivi, è meglio optare per una biancheria da letto semplice che risulterà discreta.

Se invece l'arredamento della camera da letto è piuttosto neutro, puoi scegliere una biancheria da letto a motivi geometrici, floreali o a tema per creare l'atmosfera.

E se non sei sicuro della scelta, considera che i colori naturali sono sempre attuali quando si tratta di biancheria da letto e possono essere integrati in quasi tutti gli arredamenti, siano essi bianchi, beige, grigi o addirittura rosa cipria.

Scopri le nostre lenzuola!

Guida scritta da:

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli, 73 guide

Silvia, Scrittrice e giornalista, Gallipoli

Dopo 10 anni di lavoro come addetto stampa per un’importante società d’ingegneria, ho deciso di unire la mia esperienza professionale e la mia passione per la scrittura entrando nel giornalismo freelance e nella redazione a tempo pieno. Eclettica sia nei gusti che nella scrittura, in me convivono grandi passioni come la scienza e la storia, ma soprattutto l’interesse per la decorazione e il fai-da-te. Su questi argomenti, apparentemente così diversi, scrivo ormai da quasi vent’anni, devo dire con un discreto successo, probabilmente perché i miei articoli sono la cronaca dei lavori e dell’esperienza maturata nel corso della totale ristrutturazione di una vecchia masseria nel cuore del Salento. Esperienza che vorrei condividere con te attraverso i miei suggerimenti.