🚚 Solo sull'app: Consegna gratuita*!
Chi siamo
Come scegliere un tagliasiepi elettrico

Come scegliere un tagliasiepi elettrico

Girolamo, piccolo imprenditore, Trento

Guida scritta da:

Girolamo, piccolo imprenditore, Trento

101 guide

Ideale per potature occasionali o per siepi corte, il tagliasiepi elettrico, a filo o a batteria, è sempre un'ottima scelta. Leggero e maneggevole, si adatta perfettamente ai lavori saltuari. Potenza, lunghezza della lama, con azione singola o doppia, su asta o meno, ecco i nostri consigli per fare la scelta giusta.

Caratteristiche importanti

  • Tipo di alimentazione
  • Tipo di taglio
  • Lunghezza della lama
  • Optional
Tutti i nostri tagliasiepi elettrici

Per definizione, un tagliasiepi serve a potare e a prendersi cura della siepe indipendentemente dal tipo di pianta che la contraddistingue.

Se non hai centinaia di metri di siepe da potare e non sei neanche un paesaggista professionista, una macchina termica non ti serve a nulla. In commercio esistono modelli di tagliasiepi elettrici adatti alle tue necessità, semplici da usare e che necessitino di poca cura e manutenzione (non serve verificare il livello dell'olio, lo scarico, la pulizia del filtro dell'aria, ecc.).

La cosa più importante è invece identificare esattamente le tue necessità in modo tale da scegliere il modello giusto, che sia pratico e semplice da usare, sufficientemente potente e con una lunghezza della lama e una capacità di taglio che ti consenta di occuparti dei tuoi arbusti.

Hai le idee ancora un po' confuse? Facciamo insieme il punto della situazione così riuscirai a orientarti verso il modello e il tipo di tagliasiepi che fa per te.

Diversamente da un tagliasiepi termico, un modello elettrico è più leggero e maneggevole (in particolare per gli elettroutensili portatili). Tuttavia, è meno potente e offre una capacità di taglio più limitata.

È quindi indispensabile fare una scelta in base alle tue priorità e al tipo di pianta da potare. In tal senso, considera queste caratteristiche:

Tagliasiepi elettrica a filo

Con una potenza massima di 700 watt (W), questo tipo di tagliasiepi è perfetta per la manutenzione regolare di una siepe corta, dell'ordine dei 30, 40 metri lineari (ml) e di altezza limitata (non più di 3 m).

Un modello con filo basta per potare arbusti i cui rami hanno un diametro massimo di due centimetri.

La lunghezza delle lame varia da 40 a 75 cm. Il peso è modesto (non più di 6, 7 kg per i modelli più grandi).

Lo svantaggio principale è che deve rimanere sempre collegata all'alimentazione elettrica tramite una prolunga. Ciò limita i movimenti e obbliga a prestare particolare attenzione ai lavori in altezza (rischio di caduta, di taglio del filo, ecc.).

Un tagliasiepi a filo resta comunque un eccellente compromesso qualità/prezzo per un utilizzo saltuario.

Tagliasiepi elettrico a batteria 

Grazie ai recenti progressi della tecnologia, da qualche anno tutti gli elettroutensili portatili possono contare su batterie di qualità, potenti e con un'autonomia davvero eccellente.

E di fronte al progresso tecnologico neanche le tagliasiepi fanno eccezione!

In commercio troverai quindi dei modelli alimentati da una batteria che va da 18 a 56 volt (V) e che consente di lavorare comodamente, agevolmente e senza alimentazione elettrica nelle vicinanze.

Ideale per lavori su terreni estesi o in posti sprovvisti di elettricità. Leggero e senza fili per definizione, questo tipo di tagliasiepi è adatto a qualsiasi tipo di lavoro, a prescindere dalla lunghezza e dall'altezza della siepe da potare.

Come per i modelli con filo, la lunghezza della lama varia da 40 a 75 cm.

I modelli più potenti hanno performance molto simili a quelle di un modello termico professionale.

Per un utilizzo regolare ma non necessariamente intensivo (non professionale), una batteria da 36 V è perfetta. L'ideale sarebbe averne due, in modo da lasciarne una in carica mentre lavori con l'altra.

Per quanto riguarda l'autonomia, viene espressa con un parametro in ampère/ora (Ah). Può variare da 2,2 a 5 Ah. Più l'amperaggio della batteria è elevato, più la corrente di scarica è potente e costante in termini di durata.

Facciamo un esempio: per la cura di una siepe di 50 ml e di 2 m di altezza una/due volte l'anno, un tagliasiepi dotato di una batteria da 18 V e 3 Ah è adeguato. Al contrario, per la cura di una siepe da 100 ml e di 3 m di altezza cinque/sei volte l'anno, dovrai orientarti verso un tagliasiepi da 36 o 56 V e 5 Ah.

Unendo quasi tutti i vantaggi di un tagliasiepi termico (potenza e maneggevolezza), ma non gli svantaggi (nessuna manutenzione, niente carburante, né rumore né odore), il tagliasiepi elettrico portatile è un'ottima soluzione. Tuttavia, in base al modello e al tipo di batteria, il costo rimane elevato.

Scopri il catalogo ManoMano
Tagliasiepi

Dimensione di taglio a singola o a doppia azione

In base alla qualità dell'attrezzo e alla tecnologia impiegata, hai due distinte tipologie di taglio.

Taglio a singola azione

Un tagliasiepi detto «a singola azione» è dotato di una lama fissa e di una mobile.

La lama fissa funge da supporto per la seconda, che scorre quando l'utensile viene azionato.

Si tratta di un meccanismo molto semplice, simile alla ghigliottina, che consiste nell'intrappolare i rami fra le due lame per poi tagliarli.

Questo tipo di taglio non è certo molto performante e in genere offre una capacità limitata (non più di 2 cm per i legni teneri). A seconda dell'essenza degli arbusti, capita spesso che i rami si «strappino» invece di essere tagliati di netto.

Nella maggior parte dei casi si tratta del sistema di taglio proposto per i tagliasiepi di fascia bassa.

Taglio a doppia azione

Più complessi, i modelli «a doppia azione» funzionano in base al principio del movimento inverso.

Due lame mobili scivolano in direzione opposta su un telaio di supporto; questo movimento consente tagli più netti e più decisi, pur limitando notevolmente le vibrazioni della macchina.

Grazie alla maggiore capacità di carico (fino a 3,5 cm per i modelli più performanti) è l'ideale per arbusti spessi e/o fitti oppure per un impiego regolare o intensivo.

Distanza fra i denti: da definire in base ai rami da tagliare

La distanza fra i denti della lama determina il diametro dei rami da tagliare.

  • da 12 a 16 mm: taglio di piante giovani e siepi rade.
  • da 20 a 25 mm: taglio di siepi normali.
  • da 26 a 36 mm: siepe spessa. 

La lunghezza della lama è, per diverse ragioni, la caratteristica più difficile da definire.

Da un lato, la lunghezza della lama è direttamente collegata all'efficienza del tagliasiepi (superficie potata all'ora, potenza divisa su una lunghezza minima o significativa, ecc.); dall'altro lato dipende dalla tua esperienza nell'utilizzo di quest'attrezzo.

Potresti leggere qua e là che un tagliasiepi con una lama lunga 45 cm è ideale per piccoli arbusti, non molto alti, e che per definizione è il più leggero. Questo è senz'altro vero.

Però sappi che più un tagliasiepi è corto, più è difficile da maneggiare!

Se non sei abituato, è molto più semplice tagliare dritto e rettilineo con una lama lunga - da 55 a 75 cm - piuttosto che con una lama corta - da 40 a 50 cm.

Per lo stesso principio, una lama lunga consentirà di fare meno passaggi sulla stessa area, limitando così il rischio di creare buchi o dislivelli.

Inoltre, se devi prenderti cura di una siepe alta e/o spessa magari in cima ad una scala, una lama lunga è più comoda anche se il peso totale della macchina è più elevato.

In sostanza, se non sei un'abile paesaggista e non ti occupi di sculture vegetali, orientati verso un tagliasiepi con una lama di lunghezza compresa fra 55 e 75 cm.

Al contrario, se padroneggi l'uso di questo tipo di utensile e lo usi in modo regolare su tutti i tipi di arbusto, concentrati piuttosto su un tagliasiepi con lama da 40 a 50 cm, che ti offrirà una leggerezza e una maneggevolezza maggiori.

I produttori di tagliasiepi sono dei vulcani di idee e pensano proprio a tutto per agevolarci nel lavoro di potatura. Fra tutte le alternative disponibili eccone due particolarmente interessanti.

Il sistema antivibrazione

Qualunque sia il tipo di taglio (a singola o a doppia azione), l'intero meccanismo che aziona la o le lame è montato su Silentbloc per limitare al massimo le vibrazioni generate dal movimento avanti e indietro dell'utensile. I modelli più performanti dispongono anche di una trasmissione a filo d'olio, «lisciando» in questo modo i movimenti meccanici interni.

Ciò rende l'utilizzo del tagliasiepi più comodo e meno faticoso per le articolazioni, aumentandone di conseguenza la maneggevolezza.

Il tagliasiepi su asta

Se la tua forma fisica non è delle migliori o se non vuoi usare il tagliasiepi arroccandoti in cima a una scala, puoi scegliere un modello montato su asta. Tale asta può essere sia fissa, sia telescopica. La sua lunghezza varia da 1,5 a più di 3 m.

Tuttavia, il peso dell'insieme si fa sentire molto in fretta. Un tagliasiepi su asta diventa quindi pratico se usato saltuariamente.

In commercio troverai tutta una serie di tagliasiepi su asta, dotati di testa orientabile. Si tratta di un optional interessante per la manutenzione della parte superiore delle siepi e per le punte di alcuni arbusti.

Scopri il catalogo ManoMano
Scale

Gli utensili da giardino proposti dai fabbricanti hanno sempre più successo e questo allo scopo di migliorare il comfort di utilizzo e le performance di ogni macchina. Oltre alle caratteristiche descritte in precedenza, potrai apprezzerai senz'altro quelle che ti stiamo per proporre, per aiutarti nella scelta di un buon tagliasiepi elettrico:

  • la velocità di taglio:più è elevata, più il taglio è agevole;
  • il numero di decibel (dB), a parità di prestazione preferisci il tagliasiepi più silenzioso;
  • il peso, un tagliasiepi più leggero è più maneggevole;
  • l'indice di protezione contro l'acqua e la polvere (in genere IPX4);
  • un'impugnatura girevole per aumentarne la maneggevolezza;
  • un variatore di velocitàdi taglio in base alla pianta da tagliare (numero di velocità da 2 a 6);
  • un'ergonomia accurata, una buona equilibratura e un'impugnatura Softgrip offrono maggiore comfort;
  • una sicurezza che permetta il blocco rapido delle lame (meno di un secondo);
  • una protezione antiurto con dispositivo di guida dei rami;
  • sistema antiblocco della lama per proteggere il motore;
  • una fodera per lama, per proteggerne i denti quando non viene utilizzata;
  • indicatore del livello di carica della batteria.

Manutenzione di un tagliasiepi elettrico

La manutenzione di un tagliasiepi elettrico è semplice rispetto a quella di un tagliasiepi termico. 

  • Dopo ogni utilizzo, pulisci la lama.
  • Verifica la qualità della lama e lubrificala.
  • Controlla il serraggio delle viti. 
  • Ricarica le batterie dopo l'ultima potatura e prima del rimessaggio invernale. 
  • Pulisci gli sfiati di raffreddamento.

Consigli per l'uso

  • Ti raccomandiamo di indossare occhiali di protezione, protezioni per l'udito e guanti.
  • Fai attenzione al cavo elettrico per i modelli cablati.
  • Non lasciare le batterie sotto la luce solare diretta. 
  • Riponi il tagliasiepi al riparo dall'umidità e fuori dalla portata dei bambini

Ti consigliamo:

Tutti i nostri tagliasiepi elettrici

Guida scritta da:

Girolamo, piccolo imprenditore, Trento, 101 guide

Girolamo, piccolo imprenditore, Trento

Elettrotecnico di formazione, ho iniziato lavorando nell’industria dove mi sono occupato di impianti e cablaggio. Quasi subito sono diventato responsabile della gestione degli operai addetti alla manutenzione. Dopo qualche anno, ho deciso di mettermi in proprio e ho avviato una piccola impresa come elettricista. Ho all’attivo diverse centinaia di cantieri realizzati e il lavoro ben fatto e la soddisfazione dei miei clienti sono le mie priorità. Da circa tre anni sto restaurando e ampliando uno chalet in Trentino, sfruttando la mia esperienza e le mie conoscenze tecniche. Terrazzamenti, interior design, coperture, impianti idraulici, elettricità, tutto… Con mia figlia e mia moglie abbiamo fatto quasi tutto da soli! La mia esperienza mi ha dato la possibilità di apprendere tanti tipi di lavori. Ed ora sono qui per rispondere ai vostri dubbi e per consigliarvi nella scelta degli strumenti giusti.

  • Milioni di prodotti

  • Consegna a domicilio o in punto di raccolta

  • Centinaia di esperti pronti ad aiutarti