Realizzare un baule per esterni con i bancali: tutorial

Realizzare un baule per esterni con i bancali: tutorial

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

327 guide

Ti piacerebbe avere un contenitore dove riporre oggetti in terrazzo o in giardino? Se apprezzi i mobili con doppio utilizzo, non perderti questo tutorial. Potrai realizzare un baule per esterni utilizzando i bancali, pratico per riporre ciò che vuoi e che al bisogno può anche diventare una panca. Due funzioni in una!
Scopri le nostre tavole, travetti e listelli!

Un pratico baule per riporre gli oggetti all'esterno

Con i bancali puoi costruire praticamente qualsiasi tipo di mobile e puoi farlo risparmiando e riciclando allo stesso tempo. Un esempio può essere questo baule per il terrazzo o il giardino, da utilizzare sia per riporre oggetti, sia come seduta.

Segui il nostro tutorial per scoprire come realizzare un pratico baule passo dopo passo.

Costo, tempo necessario e difficoltà

Questo progetto ha un livello di difficoltà medio poiché che richiede una certa pratica nell’utilizzo dei diversi attrezzi e nell’assemblaggio di mobili.

Il costo approssimativo dei materiali utilizzati è di circa 30 €. Può variare in funzione della quantità di impregnante utilizzato e dal costo dei bancali, se acquistati o di recupero.

Lo stato di usura dei bancale influirà molto sul tempo di preparazione necessario, così come la decorazione che scegliereai di fare. In questo caso sono stati necessari un paio di giorni di lavoro.

Attrezzi e materiali necessari

Per realizzare un baule per esterni come quello del tutorial avrai bisogno dei seguenti attrezzi e materiali:

Scopri il catalogo ManoMano
Maniglie per mobili

Realizzare un baule per esterni con i bancali passo dopo passo

Questo baule per terrazzo o giardino ha un doppio uso, serve sia come contenitore che come seduta. Ecco i passaggi da seguire per realizzarlo.

1. Smontare il bancale

Come prima cosa, inizia smontando uno o più bancali, visto che avrai bisogno di almeno 20 assi lunghe un metro per realizzare il baule. Puoi smontare i bancali con l’aiuto di un piede di porco, o di una sega a gattuccio. Con quest'ultima il lavoro sarà più veloce e non si danneggeranno le assi.

È indispensabile comunque utilizzare una lama adatta a tagliare sia il legno che il metallo dei chiodi.

2. Levigare le assi del bancale

Il legno dei bancali presenta solitamente molte imperfezioni come macchie di umidità, schegge, ecc. Per eliminarle e ottenere una superficie uniforme sarà necessario utilizzare una levigatrice orbitale.

Se le assi sono molto deteriorate o scheggiate, meglio utilizzare una pialla per avere una superficie liscia e perfetta in meno tempo.

3. Stuccare i fori

Il passaggio successivo consiste nell’estrarre i chiodi e chiudere i fori con stucco per legno. Puoi aiutarti con una spatola o farlo direttamente con le dita. Una volta riempiti i fori, togli il prodotto in eccesso con un panno umido. Quando lo stucco è asciutto, leviga la superficie.

4. Tagliare i vari pezzi

Il passo successivo è tagliare i vari pezzi utilizzando una troncatrice o una sega per legno. Avrai bisogno di elementi di queste dimensioni:

  • 5 assi lunghe 90 cm per il coperchio del baule e 2 traverse da 30 cm per unirle;
  • 10 assi lunghe 45 cm per i 2 lati che formano gli appoggi;
  • 4 assi da 31 cm per unire le assi dei lati lunghi del baule e 2 da 34 cm per unire le assi della parte inferiore;
  • 8 assi di 86 cm per la parte anteriore e quella posteriore del baule.

5. Assemblare il baule

Una volta preparati i pezzi, puoi cominciare ad assemblare il baule, seguendo quest’ordine:

  1. Unisci le assi che andranno a formare il coperchio e i laterali;
  2. Avvita le assi della parte anteriore e posteriore del baule.

5.1. Coperchio e laterali

Per il coperchio del baule unisci 5 assi da 90 cm avvitandole a un paio di traverse lunghe 30 cm. Poi aggiungi 5 assi lunghe 45 cm, avvitandole a 2 assi da 31 cm e a una da 34 cm nella parte inferiore. In questo modo avrai realizzato i due laterali.

5.2 – Parte anteriore e posteriore

Per mettere insieme i due laterali, avvita 4 assi lunghi di 86 cm alla parte anteriore e posteriore del baule. Nelle immagini puoi vedere il procedimento in dettaglio.

6. Proteggere il legno

Il passaggio successivo consiste nel proteggere e colorare il legno con l’impregnante. Questo tipo di finitura permette al legno di respirare ed è quindi idonea per i mobili da esterno.

7. Fissare il fondo

Una volta asciugato l’impregnante, fissa il pannello di compensato al fondo del baule. Utilizza una chiodatrice o martello e chiodi. Successivamente, proteggi il fondo con lo stesso impregnante utilizzato per il resto della struttura.

8. Decorare il coperchio

Per decorare il coperchio puoi utilizzare varie tonalità di impregnante. Delimita con del nastro di carta per mascheratura le aree da colorare nei diversi colori se vuoi fare delle decorazioni geometriche.

L’impregnante non copre le venature naturali del legno quindi, sovrapponendo diversi colori, puoi ottenere nuove sfumature.

9. Fissare cerniere e maniglie

Come ultimo passaggio, fissa le cerniere e le maniglie laterali. Ecco i passaggi da seguire:

  1. Fissa le cerniere alla parte posteriore del baule e del coperchio.
  2. Fissa una maniglia su ciascun pannello laterale.
  3. Con le maniglie potrai muovere e spostare agevolmente il baule.

Dopo aver seguito tutte le indicazioni, avrai realizzato un pratico baule per esterni riciclando dei bancali.

Non ti resta che sistemarlo in terrazzo o in giardino e iniziare ad utilizzarlo, sia per riporre gli oggetti che come seduta.

Scopri il catalogo ManoMano
Piede di porco o palanchino
Scopri le nostre tavole, travetti e listelli!

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta, 327 guide

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Rifare un tetto? Fatto. Addetto ai consigli di bricolage in un negozio? Fatto. Rifare l'impianto idraulico di un bagno? Fatto. Abbattere muri, costruire muri, dipingere pareti? Fatto. Sapete qual è il motto del tuttofare? Imparare è meglio che delegare! E poi è anche una questione di portafoglio e di soddisfazione personale! Consigliarvi? Farò del mio meglio!

  • Milioni di prodotti

  • Consegna a domicilio o in punto di raccolta

  • Centinaia di esperti pronti ad aiutarti