🚚 In esclusiva sull'app: consegna in regalo* solo fino al 1° gennaio!
Chi siamo
Quale riscaldamento per la camera del neonato

Quale riscaldamento per la camera del neonato

Paola, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Paola, Tuttofare autodidatta

130 guide

La temperatura della stanza del neonato o del bambino è una delle principali preoccupazioni dei neogenitori. Come riscaldare la stanza senza correre rischi? Quale tecnologia è meglio usare? A quali caratteristiche bisogna prestare attenzione? Scopri come rendere tranquille le notti e i pisolini del tuo bambino.

Caratteristiche importanti

  • Temperatura
  • Tipo di riscaldamento
  • Tasso di umidità
Scopri i nostri radiatori elettrici!

La temperatura ambiente raccomandata per neonati e bebè è tra i 18 e i 20°C. Tuttavia, raramente fa così freddo in casa... Bisogna quindi adottare nuove abitudini nella stanza dove dorme il bambino, ma anche in tutta la casa.

Se preferisci ritardare l'accensione del riscaldamento in casa per mantenere la temperatura ambiente raccomandata, considera l'utilizzo di un sacco nanna, con o senza maniche, piuttosto che coperta o plaid. Questa precauzione evita il rischio di soffocamento: muovendosi, il bambino che non è ancora in grado di scoprirsi il viso, non corre alcun rischio d'incidenti quando dorme nel sacco nanna!

La gestione della temperatura della stanza del bebè va di pari passo con le buone abitudini di aerazione. Almeno 10 minuti al giorno, anche in inverno, preferibilmente al mattino, dovrebbero essere dedicati al ricambio d'aria nella stanza per migliorare la qualità dell'aria respirata. La presenza di un impianto VMC (ventilazione meccanica controllata) efficiente è un altro modo per garantire una buona qualità dell'aria nella stanza del piccolo!

Per garantire il comfort a neonati e bambini piccoli, la culla o il lettino non dovrebbero essere posizionati vicino a radiatori o fonti di calore. Naturalmente, è importante anche tenere la culla o il lettino lontano dalle finestre per evitare colpi di freddo dovuti a correnti d'aria, anche se lievi.

Scopri il catalogo ManoMano
VMC

Quale sistema di riscaldamento scegliere per il benessere di neonati e bambini? Come assicurare il comfort respiratorio del bebè?

Per un bambino, il riscaldamento per inerzia è l'opzione migliore. Il radiatore a inerzia diffonde calore dolce nella stanza senza alcun effetto di caldo eccessivo. È chiamato, infatti, anche radiatore a calore dolce e non incide in maniera negativa sulla qualità dell'aria della stanza (non secca l'aria). Una volta che il piccolo potrà muoversi nella stanza, anche se i bambini devono comunque essere sorvegliati da un adulto, con questo tipo di radiatore a superficie fredda il rischio di scottature è ridotto al minimo, a differenza dei tradizionali convettori.

Il riscaldamento centrale distribuito dai radiatori in ghisa non pone grossi problemi. L'importante è mantenere una temperatura costante piuttosto che riscaldare troppo due volte al giorno.

Attenzione ai dispositivi di riscaldamento ausiliario che hanno l'inconveniente di asciugare troppo l'aria della stanza del bambino. Deve essere usato solo dopo il bagnetto se la temperatura del bagno è un po' bassa.

Ricorda: un bebè un po' più coperto dormirà meglio in una stanza non troppo calda che in una stanza con una temperatura troppo elevata (superiore a 20°C).

Gli adulti un po' freddolosi dovranno coprirsi di più con maglioni e calzini!

Scopri il catalogo ManoMano
Radiatori a inerzia

L'aria troppo secca non fa bene al bambino. Idealmente, il tasso di umidità dovrebbe essere tra il 30 e il 40%. Infatti, l'aria secca respirata dal bambino può causare problemi respiratori e secchezza delle mucose, per non parlare dei disturbi del sonno. Per evitare raffreddori e bronchiolite, prevedi un umidificatore nella stanza del bambino.

Ma attenzione, non bisogna scegliere un umidificatore qualsiasi e non bisogna usare direttamente gli oli essenziali sui neonati. In caso di disturbi respiratorio, è invece possibile diffondere alcune gocce di olio essenziale di eucalipto nell'ambiente.

Suggerimento: le piante che purificano l'aria sono preziose alleate per assorbire gli inquinanti domestici come ammoniaca o toluene (tra gli altri), inoltre, queste piante producono ossigeno e assorbono CO₂ attraverso la fotosintesi. Fai attenzione però, molte piante da interno sono tossiche se ingerite, posizionale quindi in posti non raggiungibili dai bambini.

Scopri il catalogo ManoMano
Piante da appartamento

L'umidificatore per radiatori è un contenitore, in genere di ceramica, che viene agganciato al radiatore. Attraverso il fenomeno dell'evaporazione, il vapore acqueo viene rilasciato nell'aria ed evita l'inconveniente dell'aria troppo secca. Non è molto costoso, ma devi assicurarti che il gancio sia adatto al tuo radiatore. È particolarmente indicato per i radiatori ad acqua calda, come ad esempio i radiatori in ghisa.

Mettere una ciotola con dell'acqua nella stanza produce lo stesso effetto. Tuttavia, è meglio non metterla in un luogo di passaggio o troppo vicina a una sorgente elettrica.

Un'altra possibilità è quella di lasciar asciugare una piccola quantità di biancheria nella camera del bambino in modo che l'evaporazione aiuti a regolare il livello di umidità senza seccare le mucose.

L'umidificatore per bambini funziona con l'elettricità, sia mediante collegamento a una presa di corrente sia a batteria. Ha un serbatoio che contiene l'acqua che viene diffusa sotto forma di vapore per limitare le malattie che colpiscono il sistema respiratorio del bambino.

L'autonomia dipenderà dalla sua modalità energetica e dalle dimensioni del serbatoio. Appositamente progettati per i bambini, questi umidificatori hanno generalmente un prezzo compreso tra 30 e 80 euro a seconda del loro design e della marca. Quali sono i criteri di valutazione?

  • L’autonomia.
  • Il livello di disturbo sonoro dell'apparecchio.
  • La facilità di pulizia per evitare la muffa.
  • Regolazione delle emissioni di vapore.

La questione del riscaldamento nella stanza del bebè è importante, ma deve essere considerata in parallelo con una buona aerazione e un buon livello di umidità dell'aria. Per garantire un sonno di qualità al tuo piccolo e limitare i problemi respiratori, non dimenticare di aerare la casa correttamente e di assicurare un calore dolce e costante!

Scopri il catalogo ManoMano
Umidificatori

Scopri i nostri radiatori elettrici!

Guida scritta da:

Paola, Tuttofare autodidatta, 130 guide

Paola, Tuttofare autodidatta

Di professione sono addestratrice di cani ma nel fine settimana mi piace dedicarmi alla mia attività preferita, il bricolage, e in particolare la trasformazione di vecchi mobili. Sono bravissima a rinnovare un vecchio tavolo o una vecchia cassettiera. Con un papà tuttofare, sono cresciuta al suon di martello e trapano e so utilizzare la maggior parte degli attrezzi. Ho appreso le basi del fai da te per passione. L'arte del riuso è un vero e proprio modo di vivere e mi ha insegnato come dare una seconda vita a tutte le cose. Adoro trasmettere le mie conoscenze anche agli amici “a due zampe”. Convinta che ogni persona può reinventare la propria casa attraverso piccoli cambiamenti, sono sempre alla ricerca di nuove idee da mettere in pratica e disponibile a dare consigli in ambito decorativo!

  • Milioni di prodotti

  • Consegna a domicilio o in punto di raccolta

  • Centinaia di esperti pronti ad aiutarti