Offerta esclusiva app: consegna gratuita a partire da 200€ di spesa + 15€ in regalo a partire da 120€ di spesa*Leggi le condizioni
Chi siamo
Come scegliere una poltrona

Come scegliere una poltrona

Teresa, Architetta junior, Matera

Guida scritta da:

Teresa, Architetta junior, Matera

36 guide

Hai ancora un posticino nel tuo salotto e sogni di acquistare una bella poltrona per riempirlo? Pelle, tessuto, microfibra, ricami: è vastissima la scelta dei rivestimenti per soddisfare i tuoi desideri. Forma, schienale, poltrona letto, imbottitura della seduta o densità della schiuma: ti guideremo nella scelta.

Caratteristiche importanti

  • I materiali del rivestimento
  • Le dimensioni della poltrona
  • La comodità della poltrona
  • Gli optional
  • L'estetica
Scopri le nostre poltrone!

Perfetta per occupare lo spazio accanto al divano o in uno studio, una poltrona non si sceglie certo alla leggera. Ne esistono moltissimi modelli, con una vasta gamma di caratteristiche estetiche e tecniche. Semplice oggetto d'arredo o vero e proprio divano monoposto, puoi scegliere la poltrona secondo le tue esigenze e in base a:

- Criteri tecnici:

  • il materiale del rivestimento;
  • la dimensione e l'altezza dello schienale;
  • le diverse imbottiture della seduta;
  • la densità della schiuma;
  • gli optional.

- Criteri estetici:

  • la forma della poltrona;
  • la forma dei piedi.

Scopri il catalogo ManoMano
Poltrone

Sia dal punto di vista estetico che pratico, la scelta del rivestimento è molto importante. In effetti, è necessario adattare la poltrona al proprio arredo ma anche alla vita quotidiana (bambini, animali, ecc.). Qui di seguito, i materiali di rivestimento più comuni.

Materiale

Caratteristiche

Manutenzione

Tessuto (cotone, cotone poliestere, velluto, ricamato, scamosciato)

A prezzo contenuto

Sconsigliato in presenza di animali

Assorbe le macchie

Fragile

Shampoo secco per macchie fresche

Sapone di Marsiglia e acqua calda per la pulizia di fondo

PVC/finta pelle

Impermeabile

Antimacchia

Ideale per i bambini piccoli

Buon rapporto qualità-prezzo

Si screpola dopo qualche anno

Acqua saponata e spugna

Panno umido

Pelle naturale

Impermeabile

Antimacchia

Costosa

Lunga durata

Manutenzione regolare con prodotti specifici

Microfibra

Antimacchia

Impermeabile

Morbida al tatto

Acqua saponata e panno

Le dimensioni della poltrona dipendono naturalmente dallo spazio che si riserva alla poltrona stessa, ma anche dallo spazio necessario per stare comodi una volta che ci si è sistemati. Quindi, è preferibile scegliere una poltrona che non sia troppo grande rispetto all'ambiente in cui sarà inserita, ma neanche troppo piccola in modo da sentirsi a proprio agio, seduti confortevolmente.

Se la utilizzi per distenderti e rilassarti, assicurati che sia abbastanza larga e stabile. A seconda dell'uso che intendi farne, non trascurare l'altezza dello schienale della poltrona.

È vero che una poltrona utilizzata essenzialmente come pezzo d'arredo non avrà la stessa altezza di schienale di una poltrona che si usa ogni giorno e nella quale si fa il pisolino quotidiano. È importante però che lo schienale arrivi almeno fino alle vertebre cervicali per un sostegno ottimale.

Tipo di imbottitura della seduta

Il dettaglio da non trascurare è proprio il comfort della poltrona! Questo si realizza grazie all'imbottitura della seduta e alla sua densità. Esistono diversi materiali per imbottire la seduta di una poltrona:

  • la schiuma di poliestere: è il materiale più economico, viene utilizzato per poltrone a basso costo e offre una durata molto limitata nel tempo. Ideale per poltrone impiegate principalmente come pezzo d'arredo o che vengono utilizzate solo di tanto in tanto;
  • la classica schiuma poliuretanica: buon rapporto qualità-prezzo, offre un buon livello di comfort e una durata nel tempo abbastanza lunga, è l'imbottitura comune per divani e poltrone;
  • la schiuma poliuretanica ad alta resilienza (HR): è il top di gamma delle schiume da imbottitura, offre qualità e comfort ineguagliabili. Contribuisce alla durata della poltrona nel tempo;
  • il memory foam: come nei letti, abbraccia il corpo per un comfort perfetto;
  • Il bultex: leggero, consente un supporto morbido.

Densità della schiuma della poltrona 

La scelta della schiuma è quindi molto importante per il comfort della poltrona. Inoltre, è consigliabile valutare la densità della schiuma, perché determina il supporto offerto dalla poltrona nel momento in cui ci si siede. A parità di peso dell'utilizzatore, più densa è la schiuma, più compatto sarà il supporto offerto.

  • La schiuma di poliestere è flessibile e la sua densità è compresa tra 15 e 25 kg/m³.
  • La schiuma poliuretanica classica è solida e offre un buon supporto, con una densità compresa tra 25 e 35 kg/m³.
  • Infine, la schiuma poliuretanica HR, preferita nelle imbottiture per letti, offre un supporto compatto ma morbido e ha una densità compresa tra i 35 e i 40 kg/m³.

Come per tutti i mobili da salotto, le poltrone possono essere dotate di optional. Potrai finalmente adattare la poltrona alla tua vita quotidiana e all'uso che ne fai. Oggi, per un maggiore comfort, è possibile optare per le poltrone articolate e motorizzate:

  • La poltrona reclinabile: come suggerisce il nome, si inclina indietro per ottenere una posizione distesa.
  • La poltrona a dondolo: in stile sedia a dondolo, la poltrona basculante rilassa e distende, inoltre i bambini l'adorano!
  • La poltrona elettrica: si aziona mediante telecomando o con un pulsante integrato nella stessa, per distenderla.
  • La poltrona massaggiante: dotata di uno schienale vibrante, offre un momento di relax da non trascurare.
  • La poltrona trasformabile, poltrona letto: permette di disporre di un letto aggiuntivo in pochi secondi.

Potrai poi considerare:

  • il poggiatesta: ideale per le persone che soffrono di dolori cervicali, offre un sostegno per il collo;
  • i braccioli porta-bicchiere: perfetti per sorseggiare il drink preferito davanti alla TV;
  • l'opzione bluetooth: ascolta la tua musica preferita rilassandoti in poltrona.

Poiché la poltrona è parte integrante dell'arredo d'interni, è importante adattarla al proprio stile. Esistono poltrone di ogni tipo di forma e colore. A motivi, ricamate, semplici, tradizionali, ce n'è un'infinità di scelte e modelli! Tra le più comuni:

  • La grande poltrona di cuoio: è larga e profonda, con braccioli a forma di P.
  • La poltroncina da bridge: ha lo schienale basso e leggermente inclinato, la seduta è curva e ben imbottita.
  • La poltrona Voltaire: la poltrona del nonno, con uno schienale molto alto e un'imbottitura importante, è caratterizzata da braccioli alti che consentono una seduta ottimale.
  • La poltrona in corda: struttura in metallo ricoperta principalmente da cordoncino colorato, è uno dei modelli più popolari del momento, non è comoda e viene utilizzata principalmente come pezzo d'arredamento.
  • La poltrona in rattan: calda e tradizionale, una volta dotata di morbidi cuscini è molto confortevole, può essere utilizzata anche come pezzo d'arredamento.
  • La poltrona sospesa: appesa con una catena al soffitto, non tocca il pavimento.
  • La poltrona a uovo: ha un piede unico ed è dotata di una cavità a forma di uovo, ultra moderna, è più bella che comoda.
  • La poltrona scandinava: forme arrotondate, di frequente non molto spesse, ha 4 piedi svasati in legno.

È importante anche scegliere la forma dei piedi, tra le altre cose:

  • piedi svasati;
  • piede singolo;
  • piedi pieni;
  • piedi a U;
  • piedi classici dritti;
  • piedi integrati;
  • piedi ultrapiatti.
Scopri le nostre poltrone!

Guida scritta da:

Teresa, Architetta junior, Matera, 36 guide

Teresa, Architetta junior, Matera

Ho solo 27 anni ma già da 7 indosso un casco da cantiere; la mia carriera è iniziata infatti nel settore dell’edilizia, in particolare delle ristrutturazioni, e presto sono anche diventata consulente per pittura e decorazione. Il mio lavoro si basa soprattutto sulla comunicazione: ascoltare attentamente le esigenze del cliente, cercare di interpretare i suoi gusti, orientarlo nelle scelte, redigere proposte progettuali definite al dettaglio, spiegare, spiegare, spiegare... Alla fine però ho due grandi soddisfazioni: mettere in gioco il mio lato creativo e quello pratico per dare consigli e arrivare a vedere tanti progetti realizzati. La mia passione per la scrittura mi ha permesso di coniugare lavoro e hobby, ed è quindi con molto piacere che condivido il mio know-how e le mie esperienze.

  • Milioni di prodotti

  • Consegna a domicilio o in punto di raccolta

  • Centinaia di esperti pronti ad aiutarti