Come organizzare il bagno

Come organizzare il bagno

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

261 guide

Che il tuo bagno sia lungo, di 4 m² di superficie o nel sottotetto, la soluzione per ottimizzare lo spazio sta nell’organizzazione. Con doccia o vasca, a te la scelta del carattere e dei dettagli decorativi: bagno zen, di design o moderno. Ecco alcuni consigli e idee per organizzare il tuo bagno!

Caratteristiche importanti

  • Superficie
  • Configurazione
  • Stile
  • Decorazione
  • Arredamento
Scopri l'universo bagni!

Oltre ad essere uno spazio dove prendersi cura di se, il bagno è uno luogo intimo in cui relax e benessere vanno di pari passo. Dal momento che, in genere, ci si trascorrono circa 2 ore al giorno, l’organizzazione del bagno non è da sottovalutare!

In caso di ristrutturazione, la sistemazione di qualsiasi bagno deve essere ottimizzata. Per questo motivo, i primi criteri da considerare sono la superficie in m2 e la configurazione del bagno.

Un bagno piccolo ed un bagno grande non si trovano sullo stesso piano di parità per quanto riguarda le attrezzature sanitarie da scegliere - lavabo, cabina doccia, vasca, ecc. - così come i mobili e gli accessori da preferire - colonna, armadio, mobile sottolavabo, scaldasalviette, porta accappatoi, ecc. In un piccolo bagno è necessario ottimizzare lo spazio.I bagni di grandi dimensioni sono più facili da organizzare ed è possibile privilegiare estetica e comfort. Vasca idromassaggio ad angolo, doppia vasca… I limiti nella sistemazione e nel numero di accessori sono relativi a budget e configurazione del bagno.

Scopri il catalogo ManoMano
Scaldasalviette

Se hai a disposizione una superficie ridotta e il tuo progetto di ristrutturazione del bagno è in fase di definizione con la scelta dei sanitari, non rischiare di prendere la decisione errata! Un bagno ben organizzato obbedisce a poche semplici regole e la sensazione di spazio è la condizione sine qua non per coniugare benessere ed estetica. Poiché un piccolo bagno di 4 - 5 m² o un bagno nel sottotetto deve essere organizzato con metodo, segui i nostri 5 consigli per progettare un piccolo bagno!

1. Scelta del lavandino

Può sembrare ovvio, ma non scegliere un lavabo a colonna in un piccolo bagno! La regola numero uno, in una tale configurazione è l’ottimizzazione dello spazio. Scegli piuttosto un lavabo da incasso, da appoggio o sospeso. Scegliere il lavabo giusto è essenziale!

2. Doccia o vasca

Scegliere la vasca in un bagno piccolo riduce la superficie del pavimento e dà una sensazione un po' opprimente. Scegli uno spazio aperto condoccia a filo pavimento e se ti spaventano i lavori, opta per un piatto doccia da appoggio piuttosto che da incasso. Se posizioni la doccia in un angolo, dotala di una porta o di una parete, possibilmente non serigrafata, per avere una sensazione di maggiore profondità. Le cabine doccia sono facili da istallare, ma occupano uno spazio considerevole e sono perciò da evitare in un piccolo bagno.

3. Mobili sospesi

I mobili da bagno sospesi liberano la superficie a terra dei piccoli bagni. Se hai scelto un lavabo da incasso o da appoggio, scegli un mobile dalle linee semplici in modo da ottimizzare al massimo la sua capienza.

Le mensole, i ripiani, gli appendini e i portasciugamani da parete offrono la possibilità di riporre gli oggetti, senza ridurre troppo il volume del bagno: opta per profondità che non vadano oltre i 15 cm.

4. Favorire la luce

Disporre di poca luce riduce la sensazione di spazio, così come la scelta di colori scuri. Se nel tuo bagno non ci sono finestre, non esitare ad aggiungere specchi sulle pareti in modo da ampliare lo spazio e creare dei giochi di luce. Opta per un’illuminazione bianca, uniforme, potente e, se possibile, con spot da incasso. Se invece preferisci le applique, sceglile sottili, poco ingombranti e privilegia un’istallazione alta con proiezione orizzontale.

5. Apertura della porta

Se la porta del tua bagno si apre verso l’interno, potresti cambiare le cerniere e passare all’apertura verso l’esterno se il bagno è piccolo: guadagnerai uno spazio prezioso. Se nel bagno ci sono mobili sospesi con sportelli, considera la possibilità di cambiare il senso di apertura a seconda della configurazione del bagno e della loro posizione.

Scopri il catalogo ManoMano
Portasciugamani

Realizzare una planimetria del bagno comporta tre vantaggi significativi:

  • Verificare l'ingombro e il corretto dimensionamento dei mobili e delle attrezzature scelte per la sistemazione del bagno.
  • Visualizzare l’aspetto finale e progettare diverse configurazioni per una migliore ottimizzazione del bagno.
  • Stabilire un vero e proprio budget per il bagno e anticipare le sistemazioni future.

La planimetria del bagno deve essere in scala, altrimenti non è possibile alcuna ipotesi realista, soprattutto nel caso di bagni piccoli.

Non esitare a realizzare una prima planimetria come bozza e una seconda più raffinata, riportando le misure in maniera più precisa.

I mobili e gli accessori da bagno si scelgono in base allo spazio disponibile e alla configurazione del bagno. I mobili poco profondi e sospesi sono da preferire per i bagni piccoli. Esistono diversi tipi di mobili da bagno:

  • I mobili da parete, da appoggio o sospesi
  • I mobili d'angolo, da appoggio o sospesi
  • I mobili sottolavabo e gli armadietti pensili
  • I mobili a colonna, da appoggio o sospesi
  • I ripiani e le mensole
  • I portasciugamani, gli appendini e i porta accappatoio
  • I ripiani da doccia
  • Gli specchi

Se il tuo bagno è angusto o ha diversi angoli, nicchie o dislivelli, non esitare ad organizzare una lavanderia o sfruttare l’architettura interna per istallare dispense e scaffali.

Le mensole con i supporti invisibili sono disponibili in diverse dimensioni e ottimizzano lo spazio in cui riporre i vari oggetti.

I ripiani e mobili a giorno, al contrario di quelli chiusi, lasciano punti di fuga utili ad ampliare lo spazio. Giocare con l’altezza dei mobili è un’altra soluzione per organizzare al meglio il proprio bagno.

Scopri il catalogo ManoMano
Mensole

Stanza del benessere per eccellenza, il bagno deve armonizzare forme e colori.La decorazione del tuo bagno dipende dai tuoi gusti, ma il suo carattere può essere stilisticamente definito da una configurazione piuttosto che da un'altra.Un bagno con pietre a vista si presta maggiormente ad un’atmosfera zen ed è facile creare una decorazione orientale in un bagno con nicchie e forme arrotondate.Il primo consiglio per decorare bene il proprio bagno è dunque quello di considerarne la configurazione.

Decorazione del bagno

A seconda dello spazio di cui disponi e dei tuoi gusti, diverse idee decorative possono aggiungere un tocco di stile al tuo bagno:

  • gli appendini colorati, ti permetteranno di appendere gli accappatoi al muro o, meglio ancora, dietro la porta per renderli più discreti e guadagnare spazio altrove;
  • le piante verdi o il muro vegetale, possono conferire un innegabile fascino al tuo bagno. Tuttavia, scegli piante in grado di resistere all’umidità, come le felci, e assicurati che abbiano abbastanza luce. Papiro, piante tropicali o orchidee saranno il tocco di classe del tuo bagno;
  • gli specchi e i LED: una fonte di luce sufficiente darà l’impressione di spazio in un piccolo ambiente;
  • gli sticker, abbinati a mobili e asciugamani;
  • tocchi di colore qua e là che richiamino la tua decorazione;
  • un tappeto da bagno o un tappetino da doccia;
  • accessori coordinati, come un cesto per la biancheria, uno scomparto portaoggetti, ecc.;
  • raddoppiare la profondità degli scaffali con uno specchio, ecc.  

Gli elementi decorativi e gli accessori sono da scegliere a seconda dello stile del proprio bagno.

Scopri il catalogo ManoMano
Tappeto da bagno

L’atmosfera di un bagno dipende dai gusti ma anche dalla sua configurazione e dimensioni. Spetta a te trovare lo stile giusto per il tuo bagno!

Bagno zen

Scegli il benessere con un bagno zen. Privilegia i materiali naturali come il legno, i ciottoli e la pietra e opta per colori non aggressivi: marron glacé, bianco, grigio, beige, verde, ecc.

Un lavabo di vetro posato su un mobile in teck è di più bell’effetto e una doccia walk-in dà la sensazione di spazio aperto. Completa la decorazione zen con germogli di eucalipto e piante esotiche sospese, in stile Feng Shui.

Bagno di design

Un bagno di design mette in risalto forme moderne e raffinate. Maschile, femminile o neutro nell'aspetto, un bagno di design è minimalista e ben organizzato. Il lavabo e l’arredamento sono di colori sobri: grigio, nero, bianco. Opta inoltre per mobili lineari senza maniglie per non spezzare le forme.

Bagno contemporaneo

Il bagno contemporaneo è per definizione un bagno moderno. Vasca ad angolo, piano lavabo, parete a specchio, mobili eleganti, mosaico… Come il bagno di design, il bagno contemporaneo è minimalista e pratico. LED, doccia walk-in o angolo doccia con parete di vetro, colori vivaci: il tuo bagno ti assomiglierà.

Bagno in stile marocchino

Il bagno in stile marocchino privilegia i colori caldi e può essere organizzato come un hammam: grande soffione della doccia, panca, nicchie dove riporre oggetti, ecc.

Un piano da toeletta ricoperto di piastrelle di zellige, pareti rosso Marrakech e pareti doccia in tadelakt conferiscono al tuo bagno un deciso stile orientale.

Scopri il catalogo ManoMano
Soffione della doccia

Se la decorazione del tuo bagno è una questione di gusto, riuscire ad organizzarlo richiede di applicare un metodo. Per riassumere e per aiutarti effettivamente ad organizzare e ottimizzare il tuo bagno, ecco i nostri migliori consigli.

  1. Considera la configurazione e l’architettura del bagno per la scelta dell’arredamento e/o la creazione di spazi per riporre gli oggetti.
  2. Disegna una planimetria in scala per valutare la dimensione dei mobili e giudicarne la praticità.
  3. Combina la decorazione con lo stile senza allontanarti dal tema scelto.

Non pensare che sia tutta una questione di budget: un bagno economico, arredato con gusto e buon senso, ha più carattere di un bagno di lusso realizzato con cattivo gusto!

Scopri l'universo bagni!

Guida scritta da:

Sebastiano, Tuttofare autodidatta, 261 guide

Sebastiano, Tuttofare autodidatta

Rifare un tetto? Fatto. Addetto ai consigli di bricolage in un negozio? Fatto. Rifare l'impianto idraulico di un bagno? Fatto. Abbattere muri, costruire muri, dipingere pareti? Fatto. Sapete qual è il motto del tuttofare? Imparare è meglio che delegare! E poi è anche una questione di portafoglio e di soddisfazione personale! Consigliarvi? Farò del mio meglio!