Come vetrificare un parquet

Come vetrificare un parquet

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi

Guida scritta da:

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi

La vetrificazione del parquet è un'operazione di rinnovo che è possibile fare autonomamente a condizione che si rispettino alcune regole di base. Levigatura, applicazione del fondo duro, stesura della vernice a rullo e seconda mano: questa guida ti spiega tutte le fasi per una vetrificazione perfetta!

Caratteristiche importanti

  • Consigli preliminari
  • Preparare il parquet prima della vetrificazione
  • Spolverare il parquet
  • Applicare il fondo duro o primer
  • Levigare prima dell'applicazione della vernice
  • Applicare il vetrificante
  • Applicare la seconda mano di vetrificante
  • Pulire il cantiere
Scopri i nostri vetrificatori per parquet!

Vetrificare un parquet: protezione ed estetica

Il parquet è un rivestimento per pavimenti destinato a durare a lungo ma che necessita di una manutenzione regolare. Inoltre, dopo un certo periodo di utilizzo ha bisogno di essere rinnovato. Questo intervento consiste sia nel trattarlo ad olio, sia nel vetrificarlo. La vetrificazione è l'operazione che viene realizzata con maggior frequenza: si tratta di applicare una vernice per parquet, detta anche «vetrificatore». Vetrificare un parquet per rinnovarlo non è per forza di cose un'operazione complicata, a patto di seguire correttamente le varie fasi. Se non cerchi a tutti i costi di risparmiare sui tempi, vedrai che il risultato sarà all'altezza delle tue aspettative!

Fasi di realizzazione

  1. Consigli preliminari

  2. Preparare il parquet prima della vetrificazione

  3. Spolverare il parquet

  4. Applicare il fondo duro o primer

  5. Levigare prima dell'applicazione della vernice

  6. Applicare il vetrificante

  7. Applicazione la seconda mano di vetrificante

  8. Pulire il cantiere

Competenze

Competenze

La vetrificazione di un parquet è un lavoro accessibile a ogni buon tuttofare, ma dovrai essere preciso e meticoloso onde evitare la formazione di antiestetici aloni che potrebbero obbligarti a ricominciare da capo. Saper seguire le istruzioni, usare una levigatrice, un rullo e un pennello sono gli unici presupposti per sbrigare questo lavoro.

Tempi di realizzazione

Tempo

Per una stanza di 20 m² conta una giornata intera.

Numero di persone consigliato

Persone

1 persona.

Strumenti e materiali di consumo

materiali da utilizzare

*Ti consigliamo caldamente una levigatrice monospazzola con disco adatto, in particolare per le grandi superfici. Levigare a mano il parquet? Non pensarci neanche! Ci impiegherai un sacco di tempo e il risultato sarà scadente.

Dispositivi di protezione individuale 

Questa lista non è esaustiva, i dispositivi di protezione individuale vanno adattati ad ogni attività lavorativa.

Scopri il catalogo ManoMano
Stracci

1. Consigli preliminari

Come affermato in precedenza, vetrificare o verniciare un parquet è la stessa cosa: si usano entrambi i termini ma l'applicazione è esattamente la stessa. La vernice si applica su un parquet massello o stratificato, su tutti i tipi di legno. Si tratta di una protezione essenziale per il parquet. È impossibile lasciare un parquet grezzo, sarà molto polveroso e si rovinerà in men che non si dica.

Negli anni è possibile vetrificare il parquet più volte. È l'innegabile vantaggio di questo tipo di rivestimento per pavimento che può essere rinnovato più e più volte. In nessun caso però, potrai verniciarlo localmente per eseguire una piccola riparazione in quanto il risultato non sarà mai omogeneo. Se devi rinnovare un parquet, dovrai farlo sull'intera superficie della stanza. Se, nonostante i nostri consigli, vuoi provare comunque, ti troverai probabilmente con una differenza di tonalità fra la parte vecchia e quella nuova, poiché con gli anni il parquet avrà cambiato colore. E ciò accadrà anche utilizzando la stessa vernice!

Scopri il catalogo ManoMano
Vernice

2. Preparare il parquet prima della vetrificazione

È indispensabile che il supporto, cioè il parquet, venga adeguatamente preparato prima di qualsiasi operazioneNel caso di un rinnovo di un parquet già in opera, dovrai levigarlo in bianco per rimuovere ogni traccia dello strato protettivo precedente: la vecchia vernice, olio o cera. Inoltre, questa operazione consentirà di livellarlo nuovamente se, nel corso degli anni, si è assestato. Se ha subito degli urti, prima della levigatura puoi anche applicare un mastice di riparazione nei punti danneggiati.

Nel caso di un parquet nuovo, posato grezzo, bisognerà comunque levigarlo. Tassativamente! Anche appena usciti dalla fabbrica, i listoni possono presentare piccole differenze di spessore che è necessario correggere in opera. Leviga i battiscopao con della carta vetrata grana 180, poi leviga il parquet nel senso della venatura del legno su tutta la superficie.

Scopri il catalogo ManoMano
Battiscopa

3. Spolverare il parquet

Togli la polvere man mano con una spazzola e finisci passando l'aspirapolvere, in modo che non rimanga neanche un granello di polvere.

Dopo la levigatura, applica uno sgrassante aiutandoti con uno straccio sull'insieme del parquet appena levigato.

Infine, se rinnovi anche gli zoccoli in legno, non dimenticare di proteggere il muro con del nastro adesivo di mascheratura.

Scopri il catalogo ManoMano
Nastro per mascheratura

4. Applicare il fondo duro o primer

Possiamo paragonare il fondo duro al prodotto di fondo in pittura. È proprio questo prodotto che consentirà alla vernice di aderire perfettamente al parquet. Insomma, è una fase indispensabile.

  • Versa il fondo duro nella vaschetta per pittura e leggi attentamente le raccomandazioni indicate nel vaso. In genere il prodotto va diluito con il 10% d'acqua.

  • Inizia l'applicazione con il pennello sugli angoli e sui battiscopa.

  • Poi, applica la vernice a rullo sull'intera superficie, in modo omogeneo.

  • Termina passando il rullo nel senso delle venature del legno.

È sufficiente una sola mano. Fatta questa operazione, lascia asciugare rispettando i tempi di asciugatura indicati dal produttore.

Scopri il catalogo ManoMano
Rullo

5. Levigare prima dell'applicazione della vernice

Una volta che il fondo duro si sarà asciugato per bene, leviga ancora una volta con carta vetrata grana 220, per aprire nuovamente i pori del legno.

Ti sembra strano e temi di rovinare il lavoro che hai fatto fin qui? Niente paura, questo passaggio è indispensabile per la tenuta della vernice.

Usa una carta vetrata grana 220 e leviga bene tutta la superficie. Quando hai finito, spolvera il parquet.

Scopri il catalogo ManoMano
Carta vetrata

6. Applicare il vetrificante

Una volta applicato il fondo duro, si passa alla vernice. In generale, sono necessari almeno due mani. Verifica con attenzione sulla confezione le raccomandazioni del produttore della vernice.

  • Mescola bene la vernice nel barattolo prima di versarla nella vaschetta per pittura, altrimenti potrebbero comparire delle differenze di brillantezza.

  • Successivamente, applica la vernice seguendo sempre lo stesso metodo: prima gli angoli e i raccordi con il pennello e poi il rullo in modo uniforme.

  • Termina sempre passando il rullo nel senso della venatura del legno per un risultato perfetto.

Scopri il catalogo ManoMano
Pennello

7. Applicare la seconda mano di vetrificante

Lascia asciugare la prima mano e applica la seconda procedendo nello stesso modo un'ultima volta.

  • Applica la vernice col pennello sugli angoli e sui raccordi.

  • Poi usa il rullo.

  • Effettua l'ultima passata di rullo nel senso della venatura del legno.

  • Infine, lascia asciugare bene.

In questo modo il tuo parquet risulterà perfettamente protetto e rinnovato. È facile ringiovanirlo!

8. Pulire il cantiere

Quando avrai finito tutto provvedi a:

  • chiudere il barattolo ermeticamente;

  • pulire rullo, pennello e vaschetta per pittura;

  • eliminare e riciclare i rifiuti (carta per mascheratura, eventuali barattoli vuoti, ecc.);

  • aerare la stanza per far uscire i COV.

Scopri di più:

 
Scopri i nostri vetrificatori per parquet!

Guida scritta da:

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi

Camilla, esperta in pavimentazioni, Amalfi

Sono nel settore delle pavimentazioni da molti anni ormai e conosco tecnicamente tutti i prodotti in commercio, dal linoleum al PVC, dal laminato al parquet, dalla moquette alla fibra di cocco, dalle monocottura al gres porcellanato, ma anche marmi e pavimenti industriali. Come sono fatti, di cosa sono fatti, quali sono le loro prestazioni, come dovrebbero essere installati correttamente e quale manutenzione richiedono, sono il mio pane quotidiano. Ho visto molti errori nei cantieri edili a causa della mancanza di informazioni sulle caratteristiche e le tecniche di posa dei materiali. I prodotti sono in continua evoluzione e anche i professionisti hanno difficoltà a tenere il passo. I produttori di questi materiali sono a volte molto tecnici e il loro gergo, spesso, non è facilmente accessibile al grande pubblico. I venditori principalmente mirano a vendere e non sempre ad approfondire le caratteristiche e i limiti del prodotto. Per questo desidero trasmettere quello che so, in modo chiaro e giocoso, a tutti.

  • Milioni di prodotti

  • Consegna a domicilio o in punto di raccolta

  • Centinaia di esperti pronti ad aiutarti