Come scegliere i prodotti per pulire il parquet

Come scegliere i prodotti per pulire il parquet

Marika, Appassionata di arredamento

Guida scritta da:

Marika, Appassionata di arredamento

Un pavimento in parquet scalda l’atmosfera domestica, donando eleganza e stile agli ambienti. Le texture, i toni del legno, la versatilità, ne fanno un prodotto “vincente”. Ma per far sì che mantenga intatta la sua bellezza è necessario averne buona cura. Detergenti, cere, oli, prodotti fai-da-te: ecco i nostri consigli!
Scopri tutti i prodotti per la manutenzione del parquet!

Caratteristiche e tipi di parquet

Caratteristiche e tipi di parquet

Prima di parlare di che prodotti usare per la pulizia e la manutenzione del parquet, dobbiamo esaminarne brevemente le caratteristiche che, fondamentalmente, dipendono dal tipo di legno (essenza) usato per produrre i listoni. Ce ne sono di tre tipi:

  • Parquet in legno massello: il pavimento più usato in passato e considerato il vero pavimento in legno, nonché il più pregiato. Dal fascino rustico, è bello e durevole ma di solito non è trattato, essendo interamente realizzato in legno nobile. Per questa ragione, tende a deformarsi e dilatarsi a causa dell’umidità o di sbalzi termici. La finitura delle superfici in massello viene applicata dopo la posa e può essere a base di oli o resine naturali, cere dure di origine vegetale e oli essenziali.

  • Parquet prefinito o multistrato: la tipologia più posata. È composto da più strati di essenze di legno diverse. Il legno viene trattato in fabbrica, verniciato ad acqua o a olio e fornito pronto per la posa.

  • Parquet laminato: è un prodotto artificiale, con un’anima costituita da fibre di legno ricoperta da una stampa che imita la texture del legno naturale.

In passato, le doghe venivano prima posate e poi rifinite mentre oggi possiamo trovarle già prefinite, cioè pronte per essere installate senza nessun’altra operazione. I parquet possono avere finitura:

  • oliata: la più naturale delle finiture perché effettuata con una miscela di oli naturali uniti a cere e resine. Fa risaltare la texture del legno;

  • cerata: effettuata con cere sintetiche o naturali. Può avere una finitura trasparente o lievemente colorata. Favorisce la traspirazione del legno;

  • verniciata: crea una pellicola protettiva trasparente o colorata facendo risaltare le tonalità e i colori del legno. In questo modo le superfici sono protette e non si segnano.

Scopri il catalogo ManoMano
Pavimenti in laminato

Con quali prodotti pulire il parquet

Con quali prodotti pulire il parquet

Considerati i tipi e le finiture dei parquet, potremmo avere dei bei grattacapi al momento di scegliere quali prodotti usare per le pulizie. 

Detergenti per parquet

Innanzitutto, si tratta di un pavimento che necessita di cura e manutenzione regolari perché possa mantenere inalterate le sue caratteriste. Come regola generale, è bene evitare qualsiasi tipo di detergente troppo aggressivo e sostanze acide e/o corrosive che potrebbero danneggiarne irrimediabilmente la superficie. Inoltre, meglio usare poca acqua, evitare che sia troppo calda e, soprattutto, non versarla direttamente sopra il parquet!

Prese queste precauzioni, occorre prima di tutto eliminare la polvere e altri residui di sporco dalla superficie del parquet usando l’aspirapolvere, un panno in microfibra antistatico o una scopa per parquet.

Si passa poi al lavaggio, a seconda del tipo di parquet. Basta un po’ di detergente? Talvolta sì, ma se hai un parquet oliato devi usare acqua e un detergente neutro o uno che abbia anche una parte oleosa; per il parquet verniciato invece, basta del sapone neutro. E ricorda: non usare mai candeggina, ammoniaca o detergenti schiumosi! Usa un panno morbido, pulito e leggermente umido, poi asciuga con cura per non lasciare aloni. 

In commercio si trovano detergenti specifici di formulazione mista, che integrano varie sostanze fra cui le cere, fondamentali per ravvivare il legno e prolungarne la resistenza. I mix di cere naturali miscelate con l’acqua sono ottimi per la cura dei parquet (verniciati o oliati) e ne cancellano anche il più piccolo segno.

Le cere per parquet

Non tutte le cere però sono uguali: alcune servono per lucidare il pavimento mentre altre nutrono il legno.

Le prime, sono cere di finitura da usare sul parquet verniciato mentre le seconde, servono proprio a nutrire il legno e a riempirne i pori. Sono cere che lasciano sul pavimento una pellicola che lo farà scintillare e lo renderà più resistente. Per non parlare del dolcissimo profumo che scalderà l’atmosfera di casa!

Infine, le cere auto-lucidanti, sono perfette per pavimenti in legno verniciati o prefiniti. Sono cere che non solo lucidano ma rigenerano: creano un sottile strato che protegge il legno, eliminano i segni di usura e fanno brillare le superfici! 

Come pulire le macchie sul parquet

  • Macchie di olio: se è stato rovesciato dell’olio sul parquet, bisogna evitare che il pavimento lo assorba altrimenti sarà impossibile eliminarlo. Per “asciugare” l’olio quindi, occorre versare sopra la macchia un bel po’ di segatura, che andrà eliminata e sostituita finché non avrà assorbito tutto l’olio. Poi basterà passare un panno umido e un detergente specifico.

  • Macchie di solventi: pericolosissime per il parquet, ne rimuovono le vernici, le cere, gli oli e i trattamenti. L’unica soluzione possibile è passare subito un panno umido.

  • Macchie di caffè, vino, succhi: non trattandosi di sostanze aggressive, è sufficiente lavare il parquet.

  • Macchie persistenti: per questo tipo di macchie in commercio si trovano prodotti specifici. Si tratta però di sostanze chimiche e durante l’applicazione bisogna aerare la stanza. Questi prodotti sono un “rimedio estremo” quindi, se rovesci qualcosa sulle superfici in legno, fai subito le pulizie!

Che prodotti usare per il parquet a poro aperto

Trattandosi di un pavimento non verniciato basta passare un panno o l’aspirapolvere e poi pulirlo con uno straccio umido. Data la particolarità di questo tipo di parquet, uno o due volte l’anno è possibile passare dei prodotti appositi, tipo le finiture oleocerose, prodotti che hanno l’aspetto di vere e proprie cere che penetrano nel legno e lo nutrono, preservandone a lungo la bellezza. Hanno anche proprietà antimacchia.

Scopri il catalogo ManoMano
Cere

Prodotti per parquet rovinato

Prodotti per parquet rovinato

Finora abbiamo visto come pulire il parquet dando per scontato il fatto di avere a disposizione un pavimento nuovo di zecca. Con un pavimento in legno più “datato” però, il discorso cambia. Col tempo, anche se il parquet è stato sempre curato, potrebbe essersi rovinato o opacizzato, presentare macchie, ingiallimenti o avere la vernice consumata. Allora che fare? È possibile usare dei prodotti per rigenerare il parquet? Certo che sì! Ti sveliamo alcuni trucchetti per rimediare a questi difetti, combinando il prodotto giusto e un minimo di impegno. Il parchettista può aspettare!

  • Parquet verniciato rovinato/opacizzato: alla comparsa dei primi segni di usura, lava e asciuga il parquet, poi applica una mano di cera liquida. Le cere aiutano a proteggere il pavimento creando un sottile strato protettivo. Dopodiché, dai il tocco finale lucidando il pavimento con un panno di lana o con una lucidatrice a feltri morbidi.

  • Parquet cerato macchiato/striato: essendo un parquet di pregio è molto delicato. Una semplice goccia d’acqua può creare macchie davvero spiacevoli. Per fortuna, anche in questo caso ci vengono in soccorso le cere, in particolare le cere liquide ricche di solvente. Si tratta di prodotti che, oltre a nutrire e a rigenerare la protezione superficiale del parquet, eliminano qualsiasi macchia o striatura dal pavimento. Essendo cere liquide, vanno versate su un panno asciutto e stese direttamente sul parquet in maniera uniforme. Una volta fatto, lucida il parquet con una lucidatrice a feltri morbidi.

Scopri il catalogo ManoMano
Lucidatrice

Come pulire un parquet verniciato con prodotti solventi

Come si deve pulire un parquet verniciato con prodotti solventi

I parquet verniciati con prodotti solventi sono più resistenti alle abrasioni ma non completamente impermeabili. Ciò significa che vanno trattati con cura poiché sono molto sensibili a temperatura, umidità, luminosità (si scuriscono) e acqua.

Anche in questo caso quindi, evita di bagnarli troppo o di usare un pulitore a vapore: data la bassa impermeabilità della vernice che riveste il legno, il vapore acqueo potrebbe danneggiarlo seriamente. Banditi anche l’alcool e la candeggina, nonché i detergenti troppo schiumosi.

Quanto alle cere, meglio usare quelle siliconiche al posto di quelle solide come la cera d’api classica. Quest’ultima purtroppo altera la luminosità tipica di questo pavimento, rendendolo subito opaco e scivolosissimo.

Come pulire il parquet con prodotti naturali

Come pulire il parquet con prodotti naturali

Per chi non ama ricorrere ai prodotti di pulizia commerciali, pronti all’uso, c’è la possibilità di provare alcune tecniche di pulizia e manutenzione usando prodotti naturali, in un’ottica totalmente green. Quello che non deve mai mancare in questo caso è una buona dose di olio di gomito!

I prodotti più efficaci per pulire e lucidare il parquet sono:

  • Una miscela di acqua e alcol: una soluzione efficace che coniuga pulizia e disinfezione.

  • Una miscela fatta con succo di limone e olio di oliva, che associa l’azione sgrassante del limone a quella nutriente e lucidante dell’olio di oliva. Le quantità sono 1 dl di olio di oliva unito a 20 gocce di succo di limone.

  • Se il parquet non è trattato a olio, puoi usare una miscela di aceto (mezza tazza) e 30 gocce di olio essenziale alla menta. Protegge e profuma!

  • Un panno umido con qualche goccia di olio di oliva passato direttamente sul pavimento e la brillantezza è assicurata!   

Come lucidare il parquet con prodotti naturali

Come lucidare il parquet con prodotti naturali

Oltre ai prodotti per le pulizie, per lucidare il pavimento è possibile far ricorso anche alla cera fai-da-te ma ti consigliamo di andarci piano e di non usarla troppo spesso. Il rischio infatti è quello di creare una patina scivolosa… Potresti finire a gambe all’aria!

Puoi realizzarla mettendo insieme:

  • 4 cucchiai di cera naturale

  • Un misurino di olio di lino

  • 4 cucchiai di cera d’api

  • Mezzo bicchiere di aceto bianco o di mele

Mescola insieme tutti gli ingredienti e falli scaldare per far sciogliere le cere. Fai raffreddare il composto poi mettilo in frigo per circa un paio d’ore in modo che si solidifichi. 

Quando la cera sarà pronta, pulisci bene il pavimento con un detergente neutro e poi distribuiscila uniformemente, strofinando il tutto con un panno morbido. La fatica sarà ampiamente ripagata!

In commercio esistono comunque degli oli a composizione totalmente naturale com quelli che contengono oli vegetali, olio di soia e cera carnauba, che danno al pavimento un bel colore brillante.

Scopri il catalogo ManoMano
Oli a composizione totalmente naturale

Per saperne di più

 
Scopri tutti i prodotti per la manutenzione del parquet!

Guida scritta da:

Marika, Appassionata di arredamento

Marika, Appassionata di arredamento

Accostamenti cromatici, tessili, composizioni d’arredo fluide e originali, materiali e stili sempre nuovi e senza confini: questo per me è il fascino dell’arredamento. Grazie alle mie conoscenze linguistiche, ho avuto l’opportunità di fare un’esperienza lavorativa di oltre 10 anni nella gestione della clientela estera proprio in un’azienda di arredo. Ho potuto conoscere e approfondire tutte le fasi della creazione di un arredo, dalla progettazione, passando per la produzione vera e propria di ogni singolo mobile, fino ad ammirarne il risultato finale. L’esperienza acquisita, i tanti viaggi (e non solo di lavoro!), la passione per le lingue, la curiosità e un pizzico di audacia, mi hanno spinta ad intraprendere nel 2011 un cammino nuovo, quello della traduttrice freelance a cui, in tempi più recenti, si è aggiunto quello della redazione di contenuti. Sarei davvero entusiasta di condividere con voi i miei suggerimenti, trasmettervi la mia passione e cercare nuove idee per reinventare qualsiasi spazio living!

  • Milioni di prodotti

  • Consegna a domicilio o in punto di raccolta

  • Centinaia di esperti pronti ad aiutarti